Pisa, città dei "miracoli": viaggio nell'arte, tradizioni e cultura
Itinerari nell'antica repubblica marinara Agli Etruschi risalirebbe il nome Pisa, il cui significato sarebbe quello di "foce", ossia sbocco del fiume al mare. Pisa, nota in tutto il mondo per la sua torre, straordinario monumento che esalta la quadrilogia di piazza del Duomo, vanta una storia millenaria che vede il suo maggiore splendore all'epoca delle Repubbliche Marinare. È uno scrigno di tesori artistici le cui chiese romaniche e gotiche, le piazze e i palazzi esaltano i quartieri tracciati dai Lungarni e dalle antiche strade. Importante sede universitaria ha mantenuto ad oggi un primato grazie alle numerose facoltà e alla Scuola Normale Superiore sita nella Piazza dei Cavalieri. Chi visita Pisa scoprirà non solo arte, cultura e storia, ma ambienti naturali dove il parco di Migliarino-San Rossore, il Litorale e il Monte Pisano, costruiscono un palcoscenico di particolare suggestione.

L'antica tradizione marinara della Repubblica Pisana rivive dal 1956, ogni 4 anni nella Regata Storica che vede le imbarcazioni delle quattro antiche repubbliche (Pisa, Venezia, Genova ed Amalfi) sfidarsi sull'Arno. Ma la città offre altre bellezze: il Battistero che si erge di fronte alla facciata del Duomo e, sulla medesima piazza, detta "dei Miracoli", si trova il Camposanto Monumentale: lungo 130 metri. Si affaccia sulla piazza con 43 arcate cieche. A destra del Camposanto si erge la Cattedrale, capolavoro assoluto dell'architettura romanico-pisana, costruito a partire dal 1063. Un enorme edificio interamente ricoperto di marmo. Ed ecco la notissima Torre pendente, alta circa 56 metri.

Da non perdere
Il Battistero: la costruzione, a cura di Diotisalvi, iniziò nel 1152 e per completare la chiesa furono impiegati 200 anni. All'interno è presente il pulpito di Nicola Pisano. Da notare una curiosità data dall'eco con tonalità diverse che si ottiene emettendo suoni stando di lato alla vasca battesimale. Di forma rotondeggiante, Piazza dei Cavalieri, nel medioevo fu centro civile e politico di Pisa. Circondano la piazza lo splendido palazzo della Scuola Normale Superiore, la torre del Conte Ugolino di memoria dantesca e la chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri.

Informazioni e consigli utili
È possibile prenotare visite guidate a piedi, in bicicletta, in pullman, in carrozza o a cavallo nel Parco Naturale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli che si estende sulla costa che va da Viareggio a Livorno, per una superficie di 23.000 ettari e tocca i territori dei comuni di Pisa, Vecchiano, San Giuliano Terme, Massarosa e Viareggio. Il Parco comprende le macchie di San Rossore, Coltano, Migliarino, Tombolo, la macchia lucchese ed il lago di Massaciuccoli. La tenuta di San Rossore, 4.800 ettari, costituisce il cuore del Parco Regionale, interessante per la flora e la fauna che lì si trovano. La Fattoria di Migliarino produce e vende piante ornamentali, carni, ortaggi, olio, vino ed altri prodotti tipici della cucina toscana e i clienti dell'agriturismo hanno diritto ad una riduzione sugli acquisti.

Occasioni speciali di percorrenza
Nel mese di giugno Pisa offre molte manifestazioni caratteristiche come "La Luminara di San Ranieri", "Il Palio di San Ranieri", "La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare" e "Il Gioco del Ponte".

http://www.turismo.intoscana.it/site/it/localita/Pisa-citta-dei-miracoli-viaggio-nellarte-tradizioni-e-cultura/?d=1